Tutori Push - FAQ - Domande frequenti
PUSH
FOR FREEDOM

FAQ - Domande frequenti

Nella sezione FAQ troverete le risposte ad alcune domande frequenti sui tutori. In caso di quesiti che non hanno ricevuto risposta in tale sezione, inviateci un messaggio e-mail.
  • > A cosa serve un tutore?

    Un tutore è un ausilio medico indossabile che vi aiuta a supportare un'articolazione. Il motivo per utilizzarne uno può essere una mancanza di stabilità o di forza, oppure l'articolazione può essere soggetta a dolore o gonfiore. Un tutore della misura giusta, se indossato correttamente, limita la curvatura acuta dell'articolazione senza impedire in modo non necessario il tipo di movimento richiesto per un particolare sport. Quasi tutti i tutori agiscono applicando una pressione esterna, o compressione, e fornendo supporto meccanico. I tutori possono essere utilizzati per supportare una serie di articolazioni: caviglia, ginocchio, polso, gomito, spalla, collo e regione lombare. Il tutore è facile da indossare ed è un pratico ausilio che contribuisce ad attutire la notevole forza imposta su un'articolazione. È ovvio, tuttavia, che i tutori non siano stati progettati per prevenire ogni nuova lesione. L'effetto di attutimento non significa che sia possibile sradicare completamente tali forze. Fortunatamente, è possibile sradicarne la maggior parte. La ricerca scientifica sull'articolazione della caviglia ha dimostrato in modo soddisfacente che sia il bendaggio che l'uso di un tutore attenuano con successo la spinta indesiderata verso l'esterno. L'effetto viene mantenuto quando si applica un carico sull'articolazione, a condizione che il tutore (o il bendaggio) sia applicato correttamente. L'effetto di un tutore per la caviglia è pressoché identico a quello del bendaggio. In sintesi, i vantaggi di un tutore sono: riduzione dell'irritazione cutanea, facile aderenza e costo inferiore.

  • > Come si sceglie un tutore?

    Nel caso in cui venga prescritto o consigliato un tutore, è opportuno recarsi presso un punto vendita professionale specializzato in presidi medici o articoli per la riabilitazione. Alcuni fisioterapisti vendono tutori e possono inoltre fornire consigli utili. Scegliere la misura e il tipo corretti di tutore richiede un know-how aggiuntivo. Consultare sempre un esperto per questo tipo di lavoro specializzato.

  • > Per quali attività posso utilizzare un tutore?

    Il tutore può essere utilizzato in attività ad alto rischio di distorsioni o torsioni combinate con gonfiore, perdita della funzionalità e/o dolore. Questo tipo di situazioni ad alto rischio possono verificarsi nella vita quotidiana e nel tempo libero, in particolare nel caso di individui attivi nell'ambito degli sport. Gli sport che prevedono molte torsioni e salti, come la maggior parte degli sport di contatto, di squadra e che prevedono salti, presentano il rischio più elevato in termini di lesioni a legamenti e articolazioni. Un tutore è un efficace ausilio nella prevenzione di questo tipo di lesioni.

  • > È vero che indossare un tutore può indebolire i muscoli?

    No. Si tratta di un altro falso mito e questo può essere provato facendo un semplice calcolo. In media, un appassionato di sport nei Paesi Bassi è attivo in qualche attività sportiva 3 o 4 volte la settimana. Durante tali attività, qualcuno potrebbe indossare una cavigliera per prevenire nuove lesioni. Questo, tuttavia, non significa che i muscoli della caviglia non vengano più utilizzati. Durante il resto della settimana, quando non si pratica attività sportiva, i muscoli della caviglia vengono stimolati a sufficienza (168 ore, meno le ore di sonno, di sport e da seduti) al fine di evitare che si indeboliscano. I tutori, inoltre, sono funzionali; i movimenti che non implicano rischi sono consentiti in una certa misura, in modo che i muscoli restino attivi. È inoltre vero che i produttori di tutori non raccomanderanno i propri prodotti senza sottolineare l'importanza dell'allenamento muscolare. Dopo una lesione a un legamento della caviglia, ad esempio, ogni appassionato di sport dovrà ricostruire i muscoli della caviglia e migliorare la coordinazione nell'area circostante. Quindi, se indossate un tutore, anche gli esercizi muscolari sono importanti.

  • > Posso utilizzare un tutore per camminare o sono fatti solo per lo sport?

    I tutori non sono destinati esclusivamente allo sport. Ginocchiere o cavigliere possono risultare utili anche quando si cammina, in particolare su superfici irregolari come in un bosco o sulle dune. Ma in generale, nelle attività di ogni giorno, che non implicano rischi di lesioni, non avete davvero bisogno di un tutore, a condizione che l'instabilità non sia eccessiva.

  • > Ho problemi di rotula quando salgo o scendo le scale. Un tutore potrebbe essere d'aiuto?

    Una speciale cavigliera può alleviare i problemi alla caviglia provocati dal salire e scendere le scale. Tali problemi sono di solito il risultato di una rotula che non funziona correttamente, cosa che a sua volta irrita la cartilagine retrostante. In alcuni casi, un tutore per il tendine rotuleo può alleviare la pressione sulla rotula, riducendo o prevenendo i problemi.

  • > Per quanto tempo è necessario indossare un tutore?

    Un tutore può spesso essere necessario per qualche tempo. Prendiamo ad esempio la cavigliera. Le linee guida relative al suo utilizzo dipendono da una serie di fattori. La cosa più importante è la quantità di gioco nei legamenti della caviglia in combinazione con i muscoli della caviglia, la cui funzione è quella di assorbire attivamente tale gioco. È comunque importante quale sport viene praticato. Anche il tipo di sport è importante. Gli sport che prevedono molte torsioni e salti presentano un rischio aggiuntivo di nuove lesioni alla caviglia. Agli sportivi che soffrono di "caviglie deboli" e che praticano attivamente sport ad alto rischio si consiglia di indossare qualche tipo di protezione della caviglia per il resto della vita sportiva. Una cavigliera è quindi parte integrante dell'abbigliamento sportivo nella stessa misura di scarpe e indumenti. Può sembrare scomodo, poco pratico e costoso, ma gli utilizzatori alla fine scopriranno che indossare un tutore è semplice, non intralcia e può prevenire molti disturbi fastidiosi. Le persone che optano per sport meno intensi in termini di torsioni e salti, come la corsa su lunghe distanze, il ciclismo, il nuoto o il canottaggio, di solito hanno bisogno di indossare un tutore solo per 3-5 mesi. Trascorso tale periodo, i muscoli della caviglia dovrebbero essere in grado di funzionare senza alcuna forma di supporto.

  • > Devo tenere il tutore a letto?

    Sì, il tutore può essere indossato mentre si dorme qualora ciò sia richiesto per un determinato trattamento. Si consiglia tuttavia di allentare le fasce in una certa misura onde evitare il rischio di bloccare i vasi sanguigni.

  • > Qual è la differenza fra un tutore sportivo e una fasciatura elastica?

    Un tutore fornisce un maggiore supporto rispetto a una fasciatura elastica, che è flessibile ma, pur applicando pressione e proteggendo la pelle, non fornisce molto supporto meccanico. Perciò, in caso di mancanza di stabilità a seguito di distorsione del ginocchio o della caviglia, un tutore è molto più efficace.

  • > Qual è la vita utile di un tutore?

    Un tutore può essere indossato e lavato centinaia di volte, ma alla fine sarà soggetto a usura. Il grado di usura dipende dal tipo di tutore, dalla frequenza d'uso, dalla quantità di traspirazione prodotta e dalle forze di frizione locali. Una cavigliera è soggetta a usura molto più rapidamente di una polsiera, ad esempio. La vita utile di un tutore dipende inoltre da una buona manutenzione. Le istruzioni per la manutenzione vengono fornite dal produttore. Un tutore utilizzato in maniera intensiva 2-3 volte la settimane si usurerà dopo circa 12-18 mesi. In caso di rotture o difetti di fabbricazione verificatisi molto prima, riportare il tutore nel punto vendita in cui è stato acquistato.